This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Venerdì 03 febbraio 2023 - 05:20

SALUTE, IN ITALIA 41 PER CENTO BAMBINI DIPENDENTI DA "CIBO SPAZZATURA"

Roma, 29 mar 2010 (CHB) - L'allarme lanciato dall'equipe di ricercatori Usa su Nature Neuroscience sul fatto che hamburger, patatine fritte, merendine dolci, ossia il cibo-spazzatura, crei una dipendenza simile a quella da nicotina e droga, genera allarme anche in Italia a causa della crescita nel consumo di cibi grassi e bibite ricche di zucchero che il 41 per cento dei bambini beve ogni giorno mentre il 23 per cento dei genitori dichiara che i propri figli non consumano quotidianamente frutta e verdura. E' quanto afferma la Coldiretti nel commentare i risultati della ricerca condotta nell'Istituto Scripps a Jupiter in Florida dove è stato osservato sui ratti che per effetto di una alimentazione scorretta si dà vita a vere e proprie crisi di astinenza quando si cerca di smettere di mangiare i piatti piu' saporiti ma meno salutari.

 

Si tratta di una prova scientifica i cui sintomi sono peraltro ben noti nell'esperienza quotidiana di molti genitori con il risultato che - sottolinea la Coldiretti - secondo l'ultima indagine "Okkio alla Salute" del Ministero della Salute in Italia, più di un bambino su tre di età compresa tra i 6 e gli 11 anni pesa troppo e in particolare il 12,3 per cento dei bambini è obeso, mentre il 23,6 per cento è in sovrappeso soprattutto per le cattive abitudini alimentari. Pane, pasta, frutta, verdura, extravergine e il tradizionale bicchiere di vino consumati a tavola in pasti regolari secondo i principi della dieta mediterranea hanno consentito agli italiani - continua la Coldiretti - di conquistare un record della longevità che in Italia è pari a 78,8 anni per gli uomini e a 84,1 anni per le donne, nettamente superiore alla media europea. Ma ora il futuro è incerto e per questo la Coldiretti ha firmato un protocollo di intesa il Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca che prevede l'impegno a promuovere attraverso esperienze pilota, nel rispetto della propria autonomia e nell'ambito delle rispettive competenze, iniziative comuni per sensibilizzare i giovani a un corretto comportamento civico rispettoso dell'ambiente e delle tradizioni alimentari italiane.

Un impegno che rientra nell'ambito del progetto "Educazione alla Campagna Amica" che nel corso del nuovo anno scolastico coinvolgerà oltre centomila alunni delle scuole elementari e medie che parteciperanno alle oltre tremila lezioni in programma nelle fattorie didattiche e agli oltre cinquemila laboratori del gusto che saranno organizzati nelle aziende agricole e in classe. (chartabianca 12:52)