This site uses cookies.
Cookies are essential to get the best from our websites , in fact almost all use them.
Cookies store user preferences and other information that helps us improve our website.

If you want to learn more or opt out of all or some cookies check the Cookies Policy .

Click on accept to continue browsing, clicking on any item below nonetheless consent to the use of cookies.
Lunedì 03 ottobre 2022 - 17:05

MEDIA, TV LOCALI: DAL MINISTERO SV. ECONOMICO 71 MLN; ALLA SARDEGNA 1,8 MLN

(CHB) - Cagliari, 28 nov 2013 - E’ stato pubblicato avantieri sulla Gazzetta ufficiale (Serie generale - n. 277) il decreto del ministro dello Sviluppo economico del 25 ottobre 2013 relativo al riparto dello stanziamento previsto per le emittenti televisive locali, per l’anno 2012. La disponibilità di stanziamento per l’anno 2012 ammonta ad euro 84.132.126,00, ma il 15 % (euro12.619.818,90) dell’ammontare globale dei contributi ( ai sensi dell’art. 1, comma 1247, della Legge 296/2006) è destinato alle emittenti radiofoniche locali. Quindi la somma da ripartire alle emittenti televisive locali per l’anno 2012 è di euro 71.512.307,10.
Alla Sardegna spetta oltre 1,8 milioni di euro.
Al fine di ripartire lo stanziamento tra i vari bacini di utenza televisiva costituiti dalle Regioni e dalle Province autonome di Trento e Bolzano, si è tenuto conto dei due fattori previsti dalla normativa: il fatturato realizzato nel triennio precedente dalle emittenti (che abbiano chiesto di beneficiare delle misure di sostegno) operanti nel medesimo bacino di utenza e il rilievo a favore dei bacini di utenza ricompresi nelle aree economicamente depresse e con elevati indici di disoccupazione. (CHARTABIANCA) red